Senza categoria

Lettere scritte a mano

Sarebbe potuta essere una letterina di auguri che già riceverla,in tempi di email ed auguri virtuali,è una rarità.Arriva da lontano,dall’altra parte di questo piccolo,grande Mondo.E’ di un cugino che vive negli States.Mi aspettavo i soliti auguri insieme ad una  foto di famiglia ed invece lui,avvocato per caso e giramondo per scelta,lui che s’incantava a guardare le nostre albe quando veniva in Italia e che nel suo Paese ha combattuto per i diritti civili non adeguandosi mai alla seppur opulenta quotidianità,lui che sembrava a tratti un sognatore,a tratti un abile uomo d’affari,lui mi ha fatto stringere il cuore e mi ha reso partecipe dell’inevitabile scorrere del tempo…ed il tempo è davvero passato:i ragazzi di trent’anni fa sono ormai maturi signori,io sono una matura signora e chissà cos’è stata questa vita che ha corso su anni veloci tra gioie,amarezze e dolori.E mi parla di sua madre ormai anziana e con qualche deficit neurologico:donna in gamba Theresa ,ex giudice federale bellissima ai suoi tempi ed ora anziana che aspetta figli lontani che le fanno visita di tanto in tanto,tristemente(credo)… e spero davvero che lei,intelligente e piena di vita,non si stia rendendo conto di solitudine e di ineluttabile decadenza.E lui mi dice che ormai è divorziato:ha trascorso i giorni di Natale con sua madre…i figli sono lontani e m’invita ad andare a casa sua:la casa è tanto grande e non c’è più nessuno …Ecco perchè viaggiavi in continuazione-penso-era per sfuggire alla solitudine dell’anima,era ed è per cercare qualcosa che non sta tra le quattro mura della tua città,del tuo ambito familiare.”Vieni-mi dici-la vita è breve.”E all’improvviso,non so perchè,mi sono sentita più vecchia e più angosciata.La vita è breve.E mentre leggo,mi rendo conto che in fondo al grande biglietto colorato,oltre la tua firma,c’è una scrittura diversa e malferma e non è la tua.”Auguri,Buon Natale a tutti”Theresa.Ed il cuore mi si stringe forte.Tra trenta,quarant’anni non ci sarà nulla di tutto questo.Le storie andranno perdute e così tante cose e non sapremo mai cosa resterà di noi ,delle nostre cose e dei nostri sentimenti positivi o negativi che siano.Verremo,forse in questo tuo paese così diverso dal mio  dove sei nato ma dove penso ti sia sempre sentito solo adottato:l’anima italiana la sento in te e negli altri della tua famiglia.Quell’anima che ancora ti fa scrivere un biglietto come forse non si usa più ma che mi ha riempito l’anima di una malinconica felicità.

Annunci
Standard
Senza categoria

Sereno 2018!

E sia sereno e gioioso!E mentre  ti guardo leggere notizie su di un blog da uno smart e la tv gracchia,mi rendo conto di come sia assordante il silenzio di queste serate tanto che quasi rimpiango sere festive tra parenti ed amici molti dei quali per me non tanto simpatici.L’albero luccicoso con le sue cento decorazioni ammicca tra il balcone ed il muro.Alcune decorazioni sono vecchie,di vetro e belle,dalla forme più insolite che ricordano altre feste,altri luoghi:forse i luoghi dell’anima che oggi non hanno più una connotazione fisica ma solo mentale,tanto che non so fino a che punto li ho idealizzati in passato.Oggi sono apolide…non appartengo al luogo in cui vivo,non appartengo a luoghi in cui ho già vissuto.Sarà forse l’età che avanza inesorabile,ma queste feste sono sempre meno sentite e spesso sono sempre più ricche di malinconica tristezza.Sarebbe opportuno scrivere di amenità,che so,parlare del matrimonio fallito di Briatore…ma non ci riesco,non è da me.E tantomeno sopporto parlare di politica(esistono uomini politici così come intendevano gli antichi filosofi?).Tra pranzi,attimi di serena solitudine cercata,direi,e consapevolezza dell’ineluttabilità del corso della vita,domani è fine anno.E davvero chiuderò gli occhi ed i miei luoghi del cuore diverrano reali ed odierni e persone del passato e quelle concrete e presenti saranno qui a dirmi che il 2018 sarà l’anno più bello della mia esistenza .E così auguro a voi tutti che sia un gran bell’anno…chiudete gli occhi ed auguratevelo con tutte le vostre energie.Auguriamocelo!

Standard
riflessioni ed attualità

Guardando Cartabianca su RAI3

Sono molto sorpresa di vedere Asia Argento da Bianca Berlinguer(io avrei evitato se fossi stata la conduttrice).La violenza che tante donne subiscono spesso nella completa indifferenza o con danni permanenti nell’animo e nel corpo,nulla ha a che vedere con una persona che col suo presunto stupratore ha poi intrattenuto un rapporto di un paio di anni e attraverso il quale ha cercato anche di sfondare,senza successo,nel mondo del cinema Hollywoodiano.Ciò sminuisce la giusta lotta compiuta da tante donne perchè fossero riconosciuti i diritti,la dignità delle donne e perchè i veri violentatori,i maschi prevaricatori e folli avessero una giusta punizione per il male compiuto.Lo dissi e lo scrissi in questi spazi quando ‘scoppiò ‘il caso,lo dico anche ora.E guarda caso,dopo ‘la confessione’ di una persona del mondo dello spettacolo,molte altre sue colleghe hanno ricordato violenze presunte accadute anni prima.Non capisco perchè queste torme di scalpitanti fanciulle ed ex fanciulle(ora donne mature) non abbiano subito denunciato il presunto violentatore,mi chiedo quante abbiano accettato di entrare in una camera d’albergo dove le aspettava un uomo potente,sapendo cosa sarebbe potuto accadere.Cosa hanno avuto queste persone in cambio?Un film,notorietà,presenza in un programma tv,posti di lavoro?Allora,se a qualcuna è piaciuto prostituirsi,fatti suoi.Ma,per favore…ora statevi zitte e cercate di mantenere un po’ di dignità,se mai ne avete avuta.I problemi veri dell’universo femminile sono lontani miglia e miglia da queste tipologie di fatti.Aumentano i femminicidi,aumentano gli episodi di violenza domestica,i ragazzini stuprano loro coetanee per hobby,vi sono luoghi sperduti di questo mondo dove esistono spose bambine o donne infibulate…la donna è ancora discriminata sul lavoro nel nostro ‘civile’ occidente…La buona TV dovrebbe occuparsi di tutto questo e non di protagonismi mascherati da crociate!E noi,noi che ai nostri tempi abbiamo creduto nella parità di diritti e doveri tra uomini e donne,noi che siamo scese in piazza per un futuro diverso e più giusto,dobbiamo ascoltare certe idiozie in tv spacciando il soggetto in questione come un’eroina?No,grazie!Questo sarà un altro programma che metterò nella mia black list.

Standard
riflessioni ed attualità

Imprenditori,forse.La Penisola addormentata.

Parlo del mio paese dove il limone e la terra tufacea sono gli elementi caratterizzanti e dove il tutto,insieme all’acqua di mare, scorre un po’ nelle nostre vene . Finora ho detto forse solo amenità e poche realtà o poche realtà scomode:parlo di quell’aspetto della vita di provincia che nessuno o quasi vuole dire.Fabbrichetta di liquori con fatturato annuo di centinaia di migliaia di euro…fabrichetta che ha a disposizione 25 mq di laboratorio ed usufruisce di limoni o altri prodotti locali e che fattura l’impossibile!E se poi all’imprenditore escono nuovi soldi per acquistare ulteriori proprietà milionarie dopo aver investito in altre proprietà milionarie nel giro di pochi anni,mi viene un amaro dubbio che il tutto sia una gigantesca e ben organizzata lavanderia di soldi dubbi…ma non ci sono riscontri:solo impressioni ed intuizioni .Dicono che costui sia una persona in gamba e sia stato bravo a divenire milionario dal nulla…dal completo nulla.Ora si è inventato un nonno padrone di podere e suo padre imprenditore…ma erano coloni,con tutto il rispetto.Chissà…avranno vinto una lotteria e vendono i propri prodotti agli alieni.Non sono sfoghi di invidia:non invidio nessuno nè ho mai invidiato coloro che vivono sul filo che divide legalità da illegalità.Io dico che tra chi guadagna il denaro con attività criminali e chi usa questo denaro pur non partecipando di persona a fatti criminosi,non c’è differenza.Questo denaro gronda sangue,comunque.

Standard
riflessioni ed attualità

Falchi

 

24796339_10214780521448175_2659961700604934841_n

Guardo verso quest’immenso azzurro dove fino a qualche giorno fa vedevo volare maestosamente tre falchi…li ammiravo per quel senso di forza,bellezza e libertà che infondevano.Un giorno vidi qualcuno che giocava a tirassegno con loro … forse non furono colpiti ma mi adirai enormemente e lo scrissi in questo spazio.Da qualche giorno non sentivo i loro richiami ed ho pensato che avessero cambiatozona di caccia.Abito in Costiera sorrentina ed ieri lessi una notizia,da un giornale locale, del ritrovamento delle carcasse di tre falchi sulla spiaggia di Meta.Mi piace pensare che sia una notizia non vera e che quei tre falchi che ammiravo, continuino il loro volo maestoso chissà dove…Se,invece, la notizia fosse vera, dico solo che provo dolore e impotenza e che chi ha compiuto questo gesto sia un imbecille e frustrato a cui un giorno la Vita presenterà il conto…e sarà salato…molto salato.

Standard