Storie

Era il 23 novembre 1980

Era una domenica sera piena di stelle:il Golfo appariva luccicante ed era imbrunito da poco.Si commentavano ancora le partite pomeridiane e qualcuno parlava della giornata soleggiata e quasi estiva trascorsa.Mio padre non era stato bene ed io e mamma gli tenevamo compagnia in ospedale e, da quel terzo piano,da dove ci auguravamo di andar via quanto prima,si vedeva la Città,uno spicchio di mare ed il Vesuvio…E fu improvviso:un bagliore rossastro sorse dal nulla come un nuovo tramonto un po’ opaco,il pavimento scivolò sotto i piedi e per lunghi secondi sembrò che la terra volesse inghiottire ogni cosa.Tutto si muoveva prima sussultando e poi ondulando:noi ci mantenemmo agli stipiti della porta mentre il letto in cui riposava mio padre scivolò verso di noi.E fu terrore…Papà diceva di non preoccuparci e che sarebbe finito presto.”E’ come nel ’30″diceva…mentre giù ,gente impazzita  abbandonava le auto in strada..persone terrorizzate scappate dalle loro case credute insicure,polvere che si alzava dovunque insieme ad una strana nebbia e poi pianti,grida,rumori di palazzi che cadevano,il senso di terrorizzante impotenza…le ambulanze e l’odore acre della polvere e della morte.Sono qui e racconto,dopo 35 anni…e potrei dire molto altro:episodi di grande altruismo e di grande egoismo,ruberie e sciacallaggi vari e anche grandi generosità…ma preferisco lasciare tutto in quella sera dove all’improvviso ogni cosa cambiò insegnandoci che nulla è scontato e che nulla siamo davanti alla Natura.

Annunci
Standard

One thought on “Era il 23 novembre 1980

  1. Pingback: Era il 23 novembre 1980 | succodilimoneepolvereditufo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...