Storie

Racconto breve

Accese una sigaretta guardando un tramonto tra screzi di grigio,oro e azzurro.Le nuvole passavano lente tra l’ardesia ed l’arancio spalmato del cielo all’orizzonte.A volte lei si annoiava di ascoltare le sue storie che,nella loro realtà,avevano il sapore di parabole .Le raccontava fatti di vita passata ma anche leggende che potessero essere un insegnamento,un monito per evitarle dolori futuri,per preservarla dalla vita.La bambina ascoltava con l’interesse e la meraviglia verso realtà sconosciute propri dei suoi anni.Il mozzicone venne spento a fine storia ,come sempre, e lui si alzò piano da quella panchina davanti al mare e si alzò anche lei.Il gigante e la bambina voltarono le spalle al sole morente:uno era più sereno,l’altra  più grande e consapevole.E l’azzurro e le stelle presero il posto dell’arancio ed il cielo si spalmò di zaffiro.Il mare si calmò tremolando di riflessi argentei e ,tra le barche e la risacca ,sembrò a lei di risentire passi e voci del passato,anche  quelle chiacchiere con suo padre tra mare e cielo.Oggi vorrebbe una favola per capire la strada da seguire ed è il mare che oggi le parla e narra e lenisce ed ispira.Ed il tempo…il tempo  è solo una forma della nostra mente.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...