riflessioni ed attualità

Facebook-contatti e dintorni-

Da un po’ pensavo di scrivere qualcosa sull’argomento e cioè di qualcosa che potesse riguardare i rapporti interpersonali,le belle persone che si conoscono qui,in questo luogo particolare,ma anche di personaggi che incontri per strada e che possono accrescere in ognuno di noi nuove conoscenze,nel bene e nel male.Avrei voluto scrivere che in facebook,come nella vita(ma forse qui acquisiscono coraggio,nascosti da un cell o un pc),si incontrano persone a tratti disturbate e strane che cercano avventure a buon prezzo o comunque fanno di tutto per mostrarsi altro che non si è.Non ci vuole molto a comprendere chi interloquisce con noi .Da parte mia,ascolto,leggo,scambio idee e notizie,faccio amicizia.Cerco di essere sempre cortese e razionale.Quando mi accorgo della presenza di lumaconi o persone con problemi con sè e con gli altri,banno…e tante volte mi spiace,ma faccio questo quando davvero la misura si colma e davanti a me c’è un essere(maschio o femmina che sia)davvero problematico.Purtroppo non posso dare aiuti a psicopatici o manipolatori:non sono una psichiatra o una psicologa e posso fare poco per costoro e quindi, quando mi rendo conto di certe cose,avviso che ho compreso e,quando riprendono i loro giochetti di comunicazione,elimino.Detto questo,su facebook ho conosciuto soprattutto persone eticamente ineccepibili , sono nate nuove,sane amicizie e ho ritrovato ‘vecchi amici’.Ecco:questo luogo si deve saper usare.Buon senso…solo buon senso.Qui ci sono persone con una vita,un passato,un presente da rispettare e da cui ricevere rispetto.

Standard
riflessioni ed attualità

Cos’è il 25 aprile?

Ieri ho chiesto ad alcuni sedicenni cos’è il 25 aprile:solo uno di loro mi ha risposto correttamente.Non è colpa loro.In casa e,purtroppo a scuola,si parla poco della nostra Storia.A loro ho cercato di spiegare che oggi se siamo liberi di avere un’deologia,di parlar male del governo,di manifestare in piazza,di avere speranza di giustizia,di avere diritto allo studio,lo dobbiamo ad un manipolo di utopici idealisti che persero gioventù e vita affinchè i posteri avessero potuto avere diritti,uguaglianza e libertà fino ad allora negati e che dobbiamo essere fieri di costoro che combatterono anche per chi allora(le classi meno agiate,le minoranze etniche,i gay)diritti non aveva.Ho detto loro che dobbiamo essere fieri di avere una delle Costituzioni più belle del Mondo e che questa nacque all’indomani della liberazione dai nazi-fascisti grazie a quei ragazzi di settant’anni fa.Oggi tante premesse e promesse sono state disattese:è un brutto momento per il nostro Paese.Gli articoli 1 2 e 3 della Costituzione sembrano essere dimenticati(anni di corruzione,malaffare ed incapacità politica hanno portato il Paese alle soglie del fallimento).Ma noi abbiamo il dovere di ‘resistere’ ancora perchè il sacrificio di chi ci ha preceduti,non sia stato vano.Abbiamo una bella Costituzione e tutte le potenzialità per risorgere(prodotti agricoli ed artigianali di eccellenza,beni culturali per tutti i gusti,bellezze paesaggistiche):ci occorrono consapevolezza,eticità e persone nuove,etiche e competenti che gestiscano lo Stato ed il cambiamento(siamo comunque una democrazia)deve avvenire attraverso le nostre scelte elettorali.E,cortesemente,come un racconto,parlate ai ragazzi di ciò che i nonni raccontavano della guerra,delle barbarie che furono perpetrate,di ciò che veramente furono quei regimi dittatoriali e se ne parli a scuola(spesso in famiglia si parla di poco o di niente o di futilità)!Buon 25 aprile!

Standard
riflessioni ed attualità

Non solo 8 marzo ma sempre

Perchè non ho scritto alcunchè per l’8 marzo?Perchè è diventata una festa consumistica e,ahimè,molte donne non sanno manco cosa e perchè festeggiano.Provengo da una famiglia in cui,da parte di mamma,erano donne forti,che avevano studiato,erano indipendenti ed hanno preferito essere single(esclusa mia madre) che sposarsi per convenienza o chiudendo gli occhi su comportamenti per loro poco chiari.Nelle foto anteguerra le vedo in pantaloni per passeggiare o in costume olimpionico dopo una gara di nuoto o in gonnellino al ginocchio per il tennis.In casa e coi conoscenti discutevano alla pari con gli uomini di politica,cultura ed attualità:erano avanti nel tempo…erano belle e corteggiate,tra l’altro.Le foto scolastiche le ritraggono al Liceo Classico dove,in una classe di uomini ,si scorgevano tre o quattro donne.Indipendenti,etiche(forse troppo)e forti,caritatevoli ma senza ostentare.Col referendum,votarono per la Repubblica e dopo,mai state dalla parte del partito di potere,anche se poteva essere conveniente. Di loro,oltre grandi ricordi, mi sono rimasti quel gran senso della dignità , consapevolezza e senso critico che mi hanno trasmesso.Care ragazze di oggi,non vanificate quello che io ed altre come e migliori di me,prima e dopo di me,hanno fatto alla vostra età : idee da concretizzare e(per quel che mi riguarda) manifestazioni di piazza per regalare a noi e a voi che sareste stata la futura generazione,un mondo migliore per ogni donna e per tutti.Coraggio e consapevolezza,ragazze!Con dignità e rispetto:verso voi stesse e verso gli altri.Siate persone pensanti e non oggetti delle mode e del potere.Siate libere.

Standard
riflessioni ed attualità

Sanremo e dintorni

Non scrivo di Sanremo anche se,obiettivamente,spesso ,negli anni scorsi,sono state lanciate canzoni di buon livello e che sono rimaste nel tempo.Oggi,sarà l’età che è più matura,sarà che come manifestazione la vedo stantìa,non lo vedo.La staticità voluta ma anche caratteriale della De Filippi non mi piace:non la seguivo nei programmi demenziali pomeridiani,non la seguo in queste sere.Però,dalla radio, ho ascoltato qualche canzone in gara e qualche cover.Fiorella è brava in ogni senso e la canzone è bella ma niente di dissimile da altre che ha cantato.Sapete?Bella anche quella di Ron ma non avrebbe potuto  avere riscontro positivo:non è canzone da festival:troppo profonda,poco orecchiabile.Bella la cover della degregoriana ‘Sempre e per sempre’ di Fiorella…ma anche molto ben interpetrata la cover di Modugno ‘Amara terra mia’…come si chiama il cantante?Bravino,direi.Non so altro.Non seguo la manifestazione,ma ascolto molta musica ed in queste sere ho visto dei film.Mi resta un vago interrogativo sul perchè della partecipazione di una persona come Fiorella o Ron:io avrei fatto l’ospite al loro posto.Hanno una carriera eccellente,si occupano del sociale e di politica,non c’è necessità di visibilità…perchè poi il festival?E’ una sorta di incongruenza,direi.Ma è tutto così:incoerenza,volontà di essere in scena o semplicemente scelte fatte non da loro ma da un discografico?Non ci è dato di sapere.Stasera guarderò altro.Ora spengo anche la radio che fa da sottofondo a ciò che scrivo…ed inizia un sabato sera casalingo.

Standard
riflessioni ed attualità

Memorie recenti e passate

Oggi ,ai razzisti e agli ignoranti del mio territorio e di ogni dove,a quelli che postano link che trasudano bieca idiozia razzista e che non hanno alcun fondamento storico e giornalistico,a chi diceva che Lampedusa ha un proprio tornaconto dagli sbarchi, guardatevi Fuocoammare e riflettete:è un insieme tra un film ed un documentario ed è candidato all’oscar.Imparate qualcosa da chi ha in sè il senso della pietà che tanti hanno perso,intenti come sono a trincerarsi nel proprio orticello fatto di piccoli interessi personali e di avidità mentale.L’olocausto non riguarda solo un fatto di 70 e più anni fa…Vergogna per chi non vuole rifugiati nel proprio territorio e vergogna per chi specula sulla disperazione altrui.Ed adesso ricordiamo l’olocausto di allora e riflettiamo su quelli odierni.Buongiorno.

Standard
riflessioni ed attualità

Gli chef

Non capisco tutta la moda riguardante chef,cosiddetti piccoli e grandi…non mi rendo conto dell’estremo interesse che costoro hanno sui media.Sono solo persone a cui piace cucinare e che hanno fatto di questa passione un mestiere.Stop.Costoro non fanno alcunchè per la comunità e per la cultura.Dieci,quindici anni fa erano i calciatori e le veline a fare notizia e cassa.Ora sono gli chef…un passo in avanti,comunque…Poi qualcuno di loro cucina cose che qualche gastronomo (di solito prezzolato)propone al pubblico come sublime e lo chef in questione vende i suoi piatti anche per 400 euro a persona…Qualcuno a mille…come cronaca recente insegna.Il problema è che molte persone che non hanno mai mangiato con la forchetta o che amano dire:’Sono andata lì’ perchè fa moda , pensano che siano il meglio(perchè la pubblicità è l’anima del commercio)e corrono in questi ristoranti,a costo di indebitarsi.Ma,ditemi:c’è un ritorno sull’immagine del territorio?Danno nuovi posti di lavoro?Siete sicuri che gli assaggini proposti ben ornati in un piatto siano il meglio?Chi sa fare qualcosa,il creativo,in tutti i campi,è umile,cerca di formare(gratis)nuove leve e non propone prezzi esagerati che non indicano la qualità del luogo e della brigata di cucina, ma solo una ben condita forma di accattonaggio.Esistono ristoranti ottimi dove si mangia benissimo e senza prezzi eccessivi e dove ci sono tradizione ed innovazione senza il caro conto.PUNTO.Non fatevi raggirare,please…

Standard
riflessioni ed attualità

Cronache e riflessioni

A quel ragazzo che ha fatto massacrare i genitori a colpa d’ascia,a quello che ha massacrato l’ex con l’acido,a quello che ha dato fuoco alla sua ex…cortesemente,se un Giudice ha rispetto dell’Umanità e del Diritto,dia l’ergastolo,senza se e senza ma.Pene rigide e certe che non siano mai scontate,dopo qualche anno,per il cosiddetto pentimento o la cosiddetta buona condotta.Questa monnezza deve essere emarginata a vita…e non entrasse nel merito il ‘solito prete’ dei vip che parlava di recupero per quella famosa Erika che uccise madre e fratello.A proposito,in quest’ultimo caso,la galera anche a quella figura squallida del padre che ha ‘perdonato’ ed accolto la figlia delinquente a casa:indagate anche su di lui.Non me la conta giusta…In quale melma stiamo sprofondando?

Mi piaceVedi altre reazioni

Commenta

Standard